Sclerosi multipla: 14 campanelli d’allarme da conoscere

Come perdere peso con la sclerosi multipla. Indice di Massa Corporea, qualità della dieta e sclerosi multipla

E' deducibile che i grassi saturi e il colesterolo non siano da considerare nutrienti totalmente nocivi, poiché strutturano gran parte della guanina mielinica.

come perdere peso con la sclerosi multipla

Tuttavia non bisogna dimenticare che: L'organismo è in grado di produrli autonomamente. Efficienza nervosa, soprattutto durante l' invecchiamento.

La loro assunzione con gli alimenti dovrebbe essere solo complementare o addirittura marginale alla sintesi endogena.

In una è stato valutato il rapporto fra i valori di Indice di Massa Corporea IMC e la riduzione del volume del cervello che si verifica nelle persone con sclerosi multipla. Di tali soggetti sono stati raccolti campioni di sangue e valutazioni eseguite con la risonanza magnetica. Queste ultime hanno permesso di misurare il volume del cervello, il volume della materia grigia e quello della materia bianca e altri parametri specifici. I casi esaminati erano di Sindrome Clinicamente Isolata o di sclerosi multipla recidivante remittente. Nei campioni di sangue raccolti è stata dosata la concentrazione di vitamina D.

Un potenziale ruolo terapeutico di una dieta ciclicamente povera di proteine animali e di calorie è stato evidenziato anche da studi preliminari sulla dieta mima digiuno. FONTI PUFA Gli omega 3 biologicamente più attivi DHA ed EPA sono contenuti soprattutto nei prodotti della pesca, in particolare nel pesce azzurro e negli oli di estrazione sardasgombropalamitaalacciaaringaalletteratoventresca di tonnoagugliaalgheolio di fegato di merluzzoolio di alghe, olio di krill ecc.

Sclerosi Multipla e alimentazione: i cibi nell'era dei nuovi farmaci

Gli omega 3 meno attivi ALA sono contenuti in alcuni semi e relativi oli di estrazione: soiasemi di linosemi di kiwi, semi di uva ecc. Gli omega 6 sono contenuti soprattutto in certi semi, parte di essi o oli di estrazione.

come perdere peso con la sclerosi multipla

In particolare: girasolegerme di granosesamo, quasi tutta la frutta seccagerme di mais ecc. Inoltre, è consigliabile prediligere la frazione deglii omega 3 per la produzione di eicosanoidi antinfiammatoria svantaggio degli omega 6 precursori degli eicosanoidi infiammatori e dei grassi cattivi ma senza eliminarli del tutto. Gotta e Sclerosi Multipla Esiste una correlazione statistica tra uricemia, gotta e sclerosi multipla.

come perdere peso con la sclerosi multipla

Pare che la gotta sia più rara nei soggetti malati di sclerosi multipla rispetto alla popolazione generale. Le rilevazione dell' acido urico nel sangue sembra confermare tale ipotesi; i livelli di questo metabolita sono inferiori nelle persone affette da sclerosi multipla rispetto a quelle sane.

Alterazioni sensoriali Fanno la loro comparsa pizzicori, intorpidimento e persino sensazioni di bruciore alla pelle. Alterazioni della capacità discorsiva Le persone scandiscono le parole con difficoltà, come biascicandole con evidente lentezza. Si percepisce una seria difficoltà a parlare, che prima non esisteva. Si fa fatica a comunicare in modo chiaro e fluido.

E' ipotizzabile che l'acido urico eserciti un ruolo protettivo dalla sclerosi multipla, anche se l'importanza reale e il meccanismo d'azione sono tutt'ora oggetto di studi.